Utilizzo dei prodotti fitosanitari

Cosa fare per ottenere l'autorizzazione

I prodotti fitosanitari ed i loro coadiuvanti se classificati molto tossici, tossici o nocivi, possono essere venduti per l'impiego diretto soltanto a coloro che siano muniti di apposita autorizzazione rilasciata dai competenti uffici regionali alle persone che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età e che abbiano superato con esito positivo una prova di valutazione.

Tale valutazione ha lo scopo di accertare:

  • la conoscenza dei pericoli connessi alla detenzione, conservazione, manipolazione ed utilizzazione dei prodotti fitosanitari e dei loro coadiuvanti
  • le modalità per un corretto uso degli stessi
  • le relative misure precauzionali da adottare
  • gli elementi fondamentali per un corretto impiego da un punto di vista sanitario, agricolo ed ambientale.

Secondo quanto previsto dal DPR 290/2001 (art. 26), sono esentati dall'obbligo di frequentare i corsi di formazione e di sostenere la prova di valutazione i soggetti in possesso dei seguenti titoli di studio:

  • laurea in scienze agrarie
  • diploma di perito agrario
  • diploma di agrotecnico.

La Giunta regionale del Veneto, con deliberazione n. 3992 del 30 dicembre 2002, ha approvato le disposizioni operative di attuazione del DPR 290/2001 per il rilascio e il rinnovo all'acquisto dei prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti molto tossici, tossici e nocivi. Tali disposizioni attuative sono state adottate con Decreto della Direzione Piani e Programmi Settore Primario del 25 maggio 2006 (allegato A).

Come effettuare la richiesta di autorizzazione

Soggetti esentati

Il comma 6 dell'art. 26 del DPR 290/2001 prevede che i laureati in scienze agrarie, i periti agrari e gli agrotecnici siano esentati dalla valutazione. Tale esonero, previsto per i laureati in scienze agrarie di cui al comma sopra citato, va riconosciuto anche alle classi di laurea 20, 74/s e 77/s di cui al DM 509/1999 e L 25, L 26, LM 73 e LM 69 di cui al l DM 270/2004. Per i titoli di studio conseguiti all'estero, ai fini dell'esenzione, è necessario che il richiedente dimostri che il titolo sia stato equiparato a quelli elencati nel DPR 290/2001.
I soggetti esentati devono presentare la richiesta cartacea e i relativi allegati allo Sportello unico agricolo della provincia di competenza.

La procedura si conclude con la stampa della richiesta di autorizzazione

Soggetti non esentati

Gli Sportelli unici agricoli competenti per territorio, in accordo con le ULSS locali, predispongono a cadenza semestrale un calendario con le date e le sessioni delle prove di valutazione.

Se necessario, si può procedere all'eventuale ristampa della richiesta di autorizzazione

Calendari prove

Pubblicato il: 18.03.2014  -  Ultima modifica: 04.04.2014
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail