Pagamenti diretti - Domanda unica

Cosa sono i pagamenti diretti?

I pagamenti diretti sono aiuti versati direttamente agli agricoltori a fronte della presentazione all'AVEPA della domanda d'aiuto: domanda unica di pagamento (DUP). I pagamenti diretti sono finanziati totalmente dal bilancio dell'Unione Europea (fondo europeo agricolo di garanzia - FEAGA) e rappresentando più della metà del budget totale degli aiuti disponibili per il settore agricolo, sono definiti aiuti del primo pilastro della politica agricola comunitaria (PAC).

Quali sono gli obiettivi dei pagamenti diretti?

I pagamenti diretti hanno l'obiettivo di:

  • offrire un sostegno al reddito degli agricoltori e favorirne la stabilizzazione in condizioni di mercato agricolo globale mutevoli;
     
  • contribuire, attraverso il meccanismo della condizionalità, a garantire l'offerta di beni pubblici ambientali essenziali e favorire lo sviluppo di un'agricoltura sostenibile e durevole.

Quali sono i pagamenti diretti che è possibile richiedere con la presentazione della DUP?

I pagamenti diretti che è possibile richiedere con la presentazione della DUP appartengono a due grandi famiglie:

  • pagamenti diretti disaccoppiati dalla produzione introdotti in Italia nel 2005, sono pagamenti erogati agli agricoltori sotto forma di diritti di pagamento unico (DPU) slegati dai prodotti agricoli coltivati o dagli animali allevati, il cui pagamento è condizionato dal possesso della corrispondente superficie destinata ad attività agricola, rilevata nel Sistema informativo geografico dell'AVEPA (GIS), assoggettata al mantenimento delle buone condizioni agronomiche e ambientali (BCAA) e al rispetto di criteri di gestione obbligatoria (CGO) in materia di sanità pubblica e benessere degli animali. I DPU sono stati calcolati tenendo conto dei "dati di produzione storici" legati ai pagamenti diretti percepiti dagli agricoltori negli anni 2000, 2001 e 2002. I DPU assegnati ai singoli agricoltori sono iscritti nel registro nazionale titoli (RNT) istituito dall'Agenzia per le erogazioni in agricoltura - Area coordinamento presso il sistema informativo agricolo nazionale (SIAN). I DPU, comunemente detti "titoli", possono essere trasferiti tra agricoltori tramite la presentazione all'AVEPA della domanda di gestione dei titoli (DGT).Gli agricoltori che non possiedono titoli possono, a determinate condizioni, richiederne l'assegnazione a valere dalla riserva nazionale mediante la presentazione all'AVEPA della domanda di assegnazione di titoli dalla riserva nazionale (DAR).
     
  • pagamenti diretti accoppiati alla produzione,  sono aiuti autorizzati dall'Unione europea ed erogati agli agricoltori per prodotti agricoli coltivati o animali allevati nello specifico anno. Sono erogati sotto forma di un sostegno specifico per determinati tipi di agricoltura o determinati settori agricoli che si trovano in difficoltà o rivestono una particolare importanza per ragioni economiche, sociali o ambientali, con l'obiettivo del miglioramento della qualità dei prodotti agricoli, delle carni bovine, delle carni ovicaprine, del latte e per specifiche attività agricole che apportano benefici ambientali.

Sono previsti controlli per l'erogazione dei pagamenti diretti?

Al fine di garantire che l'erogazione dei pagamenti diretti sia effettuata nel rispetto dei requisiti previsti dalle norme che ne regolano l'accesso e al fine di prevenire e perseguire le irregolarità, è prevista l'effettuazione di controlli amministrativi e in campo, definiti nell'ambito di un Sistema integrato di gestione e controllo (SIGC), sia per i pagamenti disaccoppiati, sia per i pagamenti accoppiati.

Riforma della PAC per il periodo 2014-2020

L'attuale sistema che regolamenta l'erogazione dei pagamenti diretti, il cui termine era inizialmente previsto al 31 dicembre 2013, è stato prorogato al 31 dicembre 2014. Il nuovo sistema che governerà i pagamenti diretti fino al 2020 entrerà in vigore dal 1 gennaio 2015 ed è in corso di definizione da parte delle competenti istituzioni dell'Unione europea, dello Stato italiano e della Regione del Veneto.

Informazioni
Antonio Caridi
tel. 049 7708220

rpu@avepa.it

Pubblicato il: 18.03.2014  -  Ultima modifica: 07.04.2014
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail